Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.

Alcune confezioni del salmone affumicato Scottish Pride da 100 grammi di Foods of Scotland Srl (lotto numero 504903) sono state richiamate.

0
26
Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.Salmone affumicato Scottish Pride: richiamate alcune confezioni per la presenza del batterio che causa la listeriosi.

Alcune confezioni del salmone affumicato Scottish Pride da 100 grammi di Foods of Scotland Srl (lotto numero 504903) sono state richiamate.

Contengono il batterio listeria monocytogenes. Se hai acquistato una confezione riconsegnala al punto vendita. Il produttore Foods of Scotland Srl ha disposto il richiamo di alcune confezioni di salmone affumicato Scottish Pride in buste da 100 grammi di filetti interi o preaffettati. Le confezioni richiamate potrebbero contenere il batterio che provoca la listeriosi, un’infezione causata dall’ingestione di cibo contaminato. Cosa fare se hai acquistato il prodotto.I consumatori che avessero acquistato le confezioni di salmone affumicato Scottish Pride sono invitati a non consumare il prodotto e a riportarlo nel punto vendita dove lo hanno acquistato. Le specifiche del prodotto. Le confezioni Scottish Pride in buste da 100 grammi di filetti interi o preaffettati, con scadenza 12/01/2019, 13/01/2019 e 09/01/2019, lotto numero 504903, sono state prodotte nello stabilimento di via Guido Rossa 20D, 54011 ad Aulla (provincia di Massa-Carrara).

Che cos’è la listeriosi.

La listeriosi, l’infezione alimentare provocata dalla Listeria, ha sintomi che possono comparire anche molti giorni (massimo tre settimane) dopo l’assunzione del cibo contaminato. Si manifesta con febbre non alta e con sintomi molto simili all’influenza. È particolarmente pericolosa per le donne in gravidanza (nei casi più gravi può anche provocare un aborto), per i bambini, gli anziani e le persone con sistema immunitario indebolito. La Listeria è sensibile al calore: infatti se cuoci gli alimenti non c’è il rischio di contrarre la malattia. In ogni caso, se dovessero insorgere sintomi simili a quelli dell’influenza, fai presente al medico che hai consumato questi prodotti.

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome