IN CHE MODO I SOCIAL NETWORK POSSONO INFLUIRE SUL SENSO DI ISOLAMENTO?

0
141

E’ stato confermato da una ricerca pubblicata sull’American Journal of Preventive Medicine che ha studiato i comportamenti di 1.787 persone tra i 19 e bunner Cardio Race132 anni negli Usa.

I questionari utilizzati sono stati pensati nel 2014 da ricercatori dell’Università di Pittsburgh in Pennsylvania e riguardavano la frequenza e il tempo trascorso su diverse piattaforme come Facebook, YouTube, Twitter, Instagram, Snapchat, Pinterest e LinkedIn. I ricercatori hanno riscontrato che le persone che li usavano per più di due ore al giorno erano due volte più propensi a sentirsi socialmente isolati rispetto a chi li utilizzava per meno di mezz’ora al giorno.

Chi ha visitato piattaforme social 58 o più volte a settimana aveva triplicato il rischio di isolamento sociale rispetto a coloro che facevano meno di nove visite a settimana. Secondo gli autori dello studio, ciò potrebbe esser dovuto al fatto che il tempo speso sui social sostituisce quello per la comunicazione faccia a faccia. Un’altra possibile spiegazione è che il senso di esclusione aumenti perché sui social gli utenti vedono amici divertirsi ad eventi a cui non hanno partecipato o non sono stati invitati.

“E’ possibile che chi inizialmente si sentisse socialmente isolato si sia rivolto ai social media, oppure potrebbe essere che il maggiore uso dei social abbia portato alcune persone a sentirsi isolati dal mondo reale, o una combinazione di entrambi”, sottolinea l’autrice senior Elizabeth Miller, docente di pediatria presso l’Università di Pittsburgh.

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome