Pet economy: giro d’affari di 2 mld per il solo food.

0
68
Pet economy: giro d’affari di 2 mld per il solo food.

Gli amici a quattro zampe muovono una spesa che va dai 50 a 100 euro al mese. Sono cani e gatti, i componenti pelosi della famiglia, a conquistare cuore e portagli degli italiani. Nelle abitazioni del 67% degli italiani c’è un pet, ormai 15 milioni, per il quale non si lesinano spese in alimentazione, cure e regali.

Tanto che il mercato si muove su un giro d’affari di oltre 2 miliardi di euro per il solo pet food nel 2017. Sono i dati di zooplus.it, relativi agli acquisti nelle categorie legate ai prodotti per alimentazione e cura dei cani e gatti (e non solo) che confermano la centralità degli animali in famiglia. Le ricerche fatte sono relative ad alimenti per cani e gatti e quelle per gli articoli di veterinaria dimostrano che il mercato non è affatto di nicchia. Il rapporto Assalco – Zoomark del 2018 ha ben evidenziato che il 67% degli italiani ha almeno un animale d’affezione, posizionando l’Italia al terzo posto a livello globale tra i paesi più amanti degli animali, dietro soltanto a Stati Uniti e Polonia.

Terzo posto anche nella classifica dei paesi europei “pet-friendly” che vede l’Italia come paese all’avanguardia anche in termini di accessibilità e servizi. “Non c’è da stupirsi quindi – dice zooplus.it – se il numero delle famiglie che spendono meno di 50 euro al mese per soddisfare le esigenze dei cuccioli di casa sia in drastica diminuzione negli ultimi anni, a favore della fascia di spesa 50-100 euro al mese che nella prima parte del 2018 è cresciuta di quasi un quarto rispetto all’anno precedente”. Nelle case ci sono pesci, uccellini, cani e gatti, piccoli mammiferi, tartarughe e conigli. Fra questi, 15 milioni di cani e gatti che ricevono anche regali: circa la metà dei proprietari afferma di acquistare agli amici pelosi regali per occasioni speciali. Fra i prodotti curiosi cercati su zooplus.it ci sono passeggini e salvagenti per cani e fontanelle acqua per gatti.

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome