Non c’è Natale senza regalo inutile. Groupon: 45 euro l’anno per doni indesiderati.

In molti riceveranno doni inutili, indesiderati, o vere e proprie cianfrusaglie.

0
20
Non c’è Natale senza regalo inutile. Groupon: 45 euro l’anno per doni indesiderati.

Non c’è Natale senza regalo inutile. Certo, qui si potrebbe aprire una discussione filosofica: il regalo deve essere sempre utile, o un regalo è tale se in fondo rasenta l’inutilità, laddove questa si estenda a tutto quello che è superfluo, che non serve, ma che magari è bello e accattivante?

Al bando le differenze personali, di sicuro c’è un fatto: in molti riceveranno doni inutili, indesiderati, o vere e proprie cianfrusaglie. Doni e pensierini che verranno messi da parte non appena scartati costano una spesa media di circa 45 euro l’anno. A dirlo è un’indagine fatta da Groupon, per la quale 9 italiani su 10 (90%) sarebbero felici di ricevere meno regali a Natale, a condizione di ricevere regali utili o desiderati. Questi connazionali ammettono di essere pronti a rinunciare a quasi la metà dei regali che attualmente riceve (43%), pur di evitare di ricevere cose inutili o sbagliate. Ma quanto è diffuso il fenomeno? È una specie di circolo vizioso: l’88% degli italiani dichiara di conservare regali inutili e indesiderati per una media di 3 anni. Solo il 2% dei connazionali si libera di queste cianfrusaglie entro un mese, mentre il 21% le conserva per sempre. Il 54% ammette che dimenticherà presto dove ha nascosto le cose archiviate, mentre 3 italiani su 10 (28%) dicono di non avere più spazio libero in casa per conservare regali che non hanno mai voluto. Perché si conservano i regali indesiderati o inutili? Al primo posto c’è il senso di colpa: vince la sensibilità e il 43% degli italiani si sente in torto all’idea di buttare via un regalo; allo stesso livello si trova l’illusione di trovare un modo di utilizzarli in futuro prima o poi (43%), mentre c’è un 24% che dichiara di tenerli da parte perché non sa davvero cosa farsene. L’universo dei regali inutili, prosegue l’indagine di Groupon, porta a spendere una media di 45 euro ogni anno – un dato che vede gli uomini spendere più delle donne (47 euro in media). Solo una piccola percentuale dichiara di superare i 100 euro per questi oggetti (11%). E quando si riceve un regalo indesiderato? Quasi sempre si fa buon viso a cattivo gioco.  La maggior parte degli italiani preferisce mentire piuttosto che confessare “questo regalo non mi piace” (71%). Il 43% mente per non ferire i sentimenti della persona che ha di fronte, e se il 40% non vuole apparire ingrato, il 35% vuole evitare di essere maleducato e irrispettoso.  La soluzione più diffusa per evitare di mentire a Natale è dunque di scegliere da soli il regalo che ci arriverà da un’altra persona: 3 italiani su 5 confermano questo trend (60%). Le ragioni principali di questa scelta sono il poter scegliere qualcosa che davvero si desidera (38%) e sollevare i cari dal dubbio “cosa posso regalargli?” (37%).

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome