Credem punta a inserire 150 giovani, spazio per gli informatici. Le posizioni aperte riguardano prevalentemente Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia. La ricerca è anche rivolta a diplomati e laureati in discipline economiche, scientifiche e giuridiche.

Credem punta ad assumere 150 giovani entro la fine del 2019.

0
36
Credem punta a inserire 150 giovani, spazio per gli informatici. Le posizioni aperte riguardano prevalentemente Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia. La ricerca è anche rivolta a diplomati e laureati in discipline economiche, scientifiche e giuridiche.

Credem punta ad assumere 150 giovani entro la fine del 2019. Dall’inizio del 2015 sono state oltre 1.000 le persone che sono entrate nell’organico dell’istituto bancario, di cui 72,5% giovani, raggiungendo ad oggi un numero complessivo a livello di gruppo di oltre 6.200 dipendenti con una crescita del 5,5% in tre anni e mezzo.

E’ quanto si legge in una nota. A livello regionale, le posizioni aperte riguardano prevalentemente Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia. La ricerca è rivolta a diplomati e laureati in discipline economiche, scientifiche e giuridiche. Per quanto riguarda l’ambito commerciale, i neoassunti potranno diventare gestori di clientela privata e small business con una successiva crescita manageriale come direttore di filiale. All’interno della direzione centrale le persone inserite potranno ricoprire ruoli con responsabilità via via crescenti, sulla base di un percorso sviluppato secondo capacità ed attitudini personali. Confermato il forte investimento anche nei sistemi informativi con giovani laureati in informatica. “Riteniamo che le persone siano il vero valore competitivo di un’organizzazione, soprattutto se eroga servizi. Consideriamo da sempre il loro benessere la chiave per realizzare risultati di eccellenza nel tempo”, ha dichiarato Andrea Bassi, direttore del personale di Credem. “E’ per questa ragione che il Gruppo investe in welfare, in formazione manageriale e tecnica, e offre percorsi di carriere veloci e basati sul merito. Uno dei punti di forza del nostro modello è mantenere sempre alta la motivazione delle persone che lavorano con noi affidandogli sfide sempre crescenti. Puntiamo fortemente alla soddisfazione delle persone perché sono coloro che mantengono inalterato nel tempo il rapporto di fiducia con la nostra clientela”, ha concluso Bassi.

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome