Chi è felice lavora meglio e di più e l’azienda ci guadagna

0
169
Group of business people working with digital tablet in office

Se i dipendenti e i collaboratori di un’azienda sono felici, lavorano di più e meglio. E l’azienda medesima ci guadagna almeno il 12% in più.

Attenzione, non si tratta di una rivendicazione che qualche sindacato audace ha avanzato nel corso di una vertenza piena di scioperi. Sono invece dati di fatto misurati e testati sul campo nel corso di una ricerca accademica, effettuata all’università di Warwick in Gran Bretagna e in via di pubblicazione sulla rivista specializzata Journal of Labor Economics. Se ne sta parlando qui in Italia (lo ha fatto per esempio l’Ansa online, perché a coordinare il team di ricercatori è stato un italiano, Eugenio Proto. Uno dei più capaci cervelli in fuga dal nostro Paese in questi tempi bui.

Proto e i suoi collaboratori, nel condurre la ricerca, hanno prima definito quali fossero i parametri della «felicità» o perlomeno della «serenità»: per esempio, assenza di lutti in famiglia o di preoccupazioni di salute. Poi hanno individuato delle pratiche attraverso le quali le aziende potevano in qualche modo «coccolare» i propri lavoratori, creando per loro un’atmosfera di lavoro positiva: per esempio attraverso pause per la merenda da farsi tutti insieme o uscite serali a teatro.

Gli esperimenti sono stati condotti su un gruppo di circa 700 lavoratori, che hanno migliorato il proprio stato emotivo e, insieme a esso, anche la loro produttività: questa nella misura del 12%. Una quantità il cui controvalore economico è stato molto superiore a quanto le aziende avevano investito in merende e biglietti teatrali.

Questi numeri confermano sostanzialmente ricerche precedenti condotte in varie parti del mondo. Su quelle condotte negli Usa ha pubblicato un articolo Stephen Adkins per il sito web UniversityHerald  riferendosi a una ricerca effettuata dalla Gallup da cui risulta che sono una minoranza, circa il 30%, le aziende statunitensi che si preoccupano di creare un ambiente di lavoro piacevole al proprio interno. Tutte le altre non si pongono il problema, forse pensando che chi va al «lavoro» non va a «giocare», e quindi non è necessario che stia bene.

Ma l’atteggiamento negativo non è soltanto pesante emotivamente da sostenere per le persone, è anche una enorme perdita di soldi per il sistema economico delle nazioni. Secondo Gallup, l’intera economia degli Usa potrebbe guadagnare dai 450 ai 550 miliardi di dollari (oltre 400 miliardi di euro) in più ogni anno.

Basterebbe avere un po’ di cura per la felicità degli individui, tutti.

LASCIA UN MESSAGGIO

Inserisci il tuo commento
Per favore, lascia qui il tuo nome